martedì 30 novembre 2010

Pietro!




Commossa e felice come mai, ritorno alla mia casa dopo l'evento più meraviglioso della mia vita!
Il 16 novembre è nato Pietro!
Tre settimane prima del giorno x, ci ha mostrato il suo dolce visino è piccolino ma forte e per me indiscutibilmente bellissimo!
E' dolce e tanto bravo, a volte sembra chiamarci con discrezione, come il pigolio di un pulcino... dorme tanto ed è difficile resistere: io l'osservo anche mentre sogna!
Lui scandisce il ritmo della giornata, più o meno ogni tre ore e mezzo il mio tempo è completamente dedicato a lui, per nutrirlo, curarlo, cambiarlo e coccolarlo!!!
Il mio mondo è cambiato e come dice una cara amica mamma è come se si risettasse la macchina dei sentimenti e le corde della sensibilità... la gravidanza è uno "standby" della vita di sempre, poi tutto è ripartito: quando è arrivato Lui!
D'ora in poi il ramaiolo sarà anche suo e parte di queste pagine resteranno legate ai suoi tempi ed ai suoi gusti, anche se per ora non si parla altro che di latte!!


mercoledì 10 novembre 2010

- 1 mese...



Sapevo di essere circondata da amiche, parenti, colleghe ecc... ma anche in rete noooo!!
Come si spiega questa epidemia di gravidanze?
Sarà forse l'orologio biologico che suona per tutte?
Mah! Nel mio caso è stato un vero colpo di scena, dopo tante "domande" inutili Lui si presenta così quando pensavo fosse ancora molto lontano :-)
Manca davvero poco e la sensazione è contrastante... ancora quando mi guardo nelle vetrine per strada non mi riconosco, a volte questo grosso pallone sotto la maglietta mi sembra finto!!
Invece quando mi coccolo un po' e sento la sua ginnastica che raramente si calma mi sembra come fosse sempre stato liggù a farmi compagnia... e vorrei che non se ne andasse più...
Poi penso a tutto ciò che non riesco a fare... non corro da mesi, non nuoto ma galleggio, non mi allaccio le scarpe, non dormo per una notte intera (ma questo forse dopo sarà peggio), non mangio le mie cose crude preferite, non voglio più vedere la lancetta della bilancia che sale e infine non vedo l'ora di riavere mio marito!
Potrei allungare la lista ma basta così per dire che tutta questa sensazione di gioia, ha la sua giusta durata, non per niente Madre Natura fa le cose a regola d'arte... 9 mesi: giusto il tempo per abituarti, affezionarti e quasi quasi stufarti!
Non mi resta che augurare a tutte le future mamme di essere felici!





Una ricetta che in pratica cuoce due volte per tutte le amiche con la pancia che cresce e non!


Torta di spinaci
ben cotta!!

Ingredienti:

400gr di pasta brisèè integrale o come si vuole
200gr di spinaci bolliti e ben strizzati
100gr di ricotta fresca
2 cucchiai da minestra di grana grattuggiato
50/60 gr di pancetta affumicata tagliata a cubetti
1 cucchiaio da minestra di semi di girasole

Preparare come si è soliti la pasta brisèè, io l'ho fatta integrale perchè avevo solo quel tipo di farina e lasciarla riposare un'ora in frigo, oppure comprarla già pronta al super.
Strizzare bene gli spinaci precedentemente cotti in acqua salata e porli in una pentola antiaderente già calda con la pancetta e i semi di girasole entrambe fatti saltare qualche istante prima. Lasciar insaporire bene tutto qualche istante poi togliere dal fuoco e lasciar raffreddare. Accendere il forno a 180° poi stendere la sfoglia nella teglia tenendone da parte una piccola quantità per la decorazione sovrastante. Bucherellare il fondo della pasta.
Stemperare la ricotta con il grana e poi unire gli spinaci amalgamando tutto bene.
Quando si è pronti distribuire il ripieno nella torta e livellare bene. A parte stendere la pasta avanzata e ritagliare delle strice, formare dei cordoncini arrotolandole su se stesse, poi fissare ai bordi della torta incrociandole. A piacere spennellare del rosso d'uovo sulla pasta. Infornare per 30 minuti.